Io gioco pulito – 5

Io_gioco_pulito

“[Colombo] “[…] All’interno del modus operandi dei partiti dell’opposizione a Berlusconi di ieri e di oggi c’è una celebre e ripetuta definizione del professionismo della politica:”Noi siamo i professionisti che prendono un problema allo stato brado, lo trasformano in una questione politica. Soltanto noi lo sappiamo fare, lasciateci lavorare”. Ebbene, questa pretesa di per sè è bizzarra perchè traccia una linea invalicabile tra politica e cittadini. Ma mentre i professionisti della politica celebrano la loro professionalità, c’è qualcuno molto più potente di loro perchè dotato di una ricchezza sterminata e con il controllo di tutte le fonti di informazione che li sta eliminando, mettendoli fuori dal gioco. Dopo le dimissioni di Veltroni dal vertice del PD, non si è forse vantato il presidente-padrone di aver mandato a casa sette diversi leader del centrosinistra (Occhetto, D’Alema, Amato, Rutelli, Prodi, Fassino e appunto Veltroni)?. E la sua profetica battutaccia, “avanti un altro che faccio fuori pure lui”, ha purtroppo un fondamento.
[…]
Quello che si è verificato non tanto lentamente perchè parliamo di dieci anni, ma precipitosamente negli ultimi cinque anni, compreso il periodo in cui ha governato Prodi, è stato una fuga dei cittadini dalla politica. I quali si allontanano sempre più non solo dalla piazza ma anche dal voto dicendo:”Non mi volete? Fate voi! Io non ho niente a che fare con un sistema che non mi vuole!”

Io gioco pulito” di Antonio Padellaro, Baldini Castoldi Dalai Editore, 2009. Pagg. 94-95.

Altri post sullo stesso testo.

Annunci