Camera, Senato, digitale terrestre

Vi sembra balzana l’idea che i lavori di Camera e Senato vengano sempre trasmessi sul digitale terrestre?

Ci pensavo stamattina. Non hanno fatto altro che dirci che con il digitale terrestre avremmo ricevuto questo e quello, perchè non aggiungere qualcosa che può essere utile a ridurre la distanza tra noi ed il potere, ed a farci toccare con mano il lavoro dei nostri parlamentari?

Visualizzando inoltre, proprio come ha proposto il Ministro Brunetta per i conduttori RAI, per ogni relatore il compenso che riceve per il lavoro che svolge in nome nostro.

Le trasmissioni dovrebbero esserci ogni volta che ci sono sedute in corso, essere integrali, prive di commenti, senza interruzioni di alcun genere. Un vero servizio pubblico.

Questo ci permetterebbe, tra l’altro, di sapere esattamente in quali giorni, e con quale orario, i nostri rappresentanti sono all’opera. Un cartellino digitale, diciamo così.

Anche il Parlamento è “pubblica amministrazione”, o no?

Annunci