Appello ISPESL, Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro

Cito il primo appello pubblicato sul sito dell’ISPESL, Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro, per evitare la chiusura dell’Ente di Ricerca, come stabilita dalla manovra finanziaria 2010.

“L’ISPESL, Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro, ha investito per 30 anni denaro pubblico per dotarsi di attrezzature e personale ricercatore che lo hanno portato oggi ad essere conosciuto ed apprezzato dalla comunità scientifica nazionale ed internazionale e di notevole utilità per la comunità economica e per i decisori politici.

Tutto questo rischia di essere vanificato e sperperato, la professionalità dei ricercatori mortificata, più di 500 fra borsisti e co.co.co che in questi anni hanno sopperito alla mancanza di organico rendendosi indispensabili, rimarranno disoccupati, in nome di un risparmio che se valutato correttamente risulta irrisorio.

In nessun Paese europeo le ragioni della crisi hanno portato allo scioglimento degli enti di ricerca che si occupano di salute e sicurezza sul lavoro e della riduzione delle tutele sociali.”

Aggiornamento del 13-06-2010: l’appello non è più presente sul sito istituzionale dell’Ente. Ora potrete trovarlo sullo spazio dell’Assemblea Permanente dell’ISPESL. Sullo stesso sito è possibile firmare.

Ringrazio Daddo che ha provveduto a segnalarmi la notizia.

Annunci

2 pensieri su “Appello ISPESL, Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro

I commenti sono chiusi.