Cristiano riformisti, Berlusconi, Bunga bunga, cardinale Bagnasco

I Cristiano-riformisti si sono riuniti a congresso sabato 26 Febbraio 2011. Tra i relatori c’era Silvio Berlusconi. Il suo intervento ha suscitato polemiche per alcune affermazioni sulla scuola pubblica.

Non desidero soffermarmi sull’argomento, toccato altre volte in questo blog.

Vorrei invece focalizzare l’attenzione su due punti:

1) l’invito finale di Berlusconi ai cristiani presenti a partecipare al Bunga Bunga, accolto da un calorosissimo applauso,

2) la dichiarazione nei giorni successivi del Cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana sul fatto che la Chiesa Cattolica ha “fiducia in tutta la scuola“.

Il Bunga Bunga, presentato come gioco con sorrisi ed accolto da applausi, rimanda a pratiche erotiche che secondo i magistrati sarebbero state compiute in un contesto nel quale sarebbero maturati reati molto gravi (concussione, favoreggiamento della prostituzione, prostituzione minorile). Ricordiamo che in Germania vi sono Ministri che si dimettono per aver copiato la loro tesi di dottorato.

Come si concilino i valori cristiani, richiamati nel sito dei Cristiano-riformisti, con gli applausi di approvazione seguiti all’invito, e come possa coesistere con i valori e la missione della Chiesa Cattolica il silenzio del Cardinale Bagnasco sull’appaudito Bunga Bunga è un mistero.

Il tema sempre verde dell’aborto per la Chiesa Cattolica oggi è più importante che mai…

***

Dal sito dei Cristiano-riformisti (i neretti sono miei)

“Un vero, sano e costruttivo progetto politico deve avere principi e valori che lo fondino, altrimenti tutto diventa lecito, tutto consentito e la politica non può che divenire l’aberrazione di sé stessa [n.d.b. sè va accentato solo se non accompagnato da stesso]
Occorre ripartire da un riscatto etico – morale che, prima umano e poi politico consenta una cesura con il passato e una speranza per l’avvenire.

Per far questo vogliamo aggregare altre donne e uomini che credano come noi in questo progetto, che si sentano ispirati dalla dottrina sociale della Chiesa e che pensino che la politica e la società debbano fornire risposte alle esigenze della “persona umana”, intendendo con questo termine non tanto l’uomo come individuo, ma la persona, cellula fondante della società stessa”.

Annunci

Un pensiero su “Cristiano riformisti, Berlusconi, Bunga bunga, cardinale Bagnasco

  1. Pingback: Cardinale Bagnasco, Berlusconi, caso Ruby, scuola, donne « Anidride carbonica

I commenti sono chiusi.