Le istituzioni culturali italiane per Massimo D’Alema

Interessante quanto agghiacciante dichiarazione di Massimo D’Alema durante la puntata di Report in onda in questo momento.
“La Fondazione Italianieuropei é una delle principali istituzioni culturali del nostro Paese”.

Non so come debbano sentirsi coloro che quotidianamente lavorano in silenzio in istituzioni culturali realmente prestigiose: spero a quest’ora siano affaccendati in tutt’altro.
Il narcisismo di questi politici, peraltro osannati per la loro presunta raffinata intelligenza é spaventoso, e portatore di potenziali sciagure per il destino della cultura italiana.

Dal sito Web della Fondazione:

“È una Fondazione di cultura politica, nata nel 1998 su iniziativa di un gruppo di personalità del riformismo italiano.

È un luogo di analisi e riflessione pubblica sui principali nodi dell’innovazione politica ed economica e un luogo di incontro tra le diverse tradizioni culturali del riformismo italiano.

È una istituzione di formazione con l’obiettivo della promozione competitiva di nuove classi dirigenti nella politica e nell’economia.

È una istituzione di ricerca, per promuovere studi e approfondimenti capaci di alimentare la produzione di idee all’altezza delle sfide di questo nuovo secolo.”

Annunci