Referendum costituzionale: La Carta è NOstra – Festa de Il Fatto Quotidiano

LaCartaèNOstra

A Roma, il 2 Dicembre, festa de Il Fatto Quotidiano su “La Carta è NOstra“.

Per informazioni più leggibili, cliccare qui.

Il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.

Annunci

Referendum costituzionale: se vince il Sì, il risultato come verrà interpretato da Renzi, dal Governo, dal PD, dai suoi militanti ed elettori?

io_voto_no

Osservando in questi mesi, quando ne ho avuto l’occasione, le modalità ed i contenuti comunicativi di coloro che fanno propaganda per il Sì al referendum costituzionale, o comunque hanno deciso di votare Sì, mi sono convinto che uno degli effetti di una possibile vittoria di questo orientamento non sarà positivo.

Ovviamente se i Sì saranno in maggioranza, la riforma costituzionale Renzi-Boschi diverrà realtà, e questo è il primo, naturale effetto del referendum.

Il secondo si materializzerà, e spero di sbagliarmi, all’interno del Partito Democratico, partendo dal vertice del Consiglio dei Ministri, passando al Segretario del Partito (stessa persona), per finire con i parlamentari, gli iscritti e gli elettori.

Il Sì sarà vissuto come sì a Renzi, al suo Governo alle sue politiche, come sì al PD, a tutte le iniziative parlamentari, legislative, governative che queste strutture partoriranno da qui alla fine della legislatura?

In sintesi, il Sì sarà il segnale tanto atteso per dire “I cittadini sono con noi, siamo la maggioranza, e quindi possiamo muoverci con grande libertà, senza dover render conto, senza dover discutere con chi ha una visione diversa”?

Chi non è d’accordo, l’abbiamo visto da tempo, è un rosicone, un vecchio, uno attaccato alla poltrona, uno che vuole il ritorno di non si sa bene quali mostri, un gufo, un professorone, o, nell’ultima becera versione, un essere spregevole (la famosa accozzaglia).

L’ubriacatura potrebbe essere molto forte.

Può darsi che mi sbagli, e che dopo il caos mediatico di questi interminabili mesi (ma non potevamo votare ad Ottobre?), si giunga alla calma, ad un gradito bon ton istituzionale, a ragionare sui nostri problemi, a tentare di trovare delle soluzioni.

Vedremo.

Il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.

Referendum costituzionale: chi vota NO

chi_vota_no

“Tu voterai nel merito, moltissimi no. Basta vedere il folto schieramento contrario alla riforma. Ma “il fatto”, salvini, Grillo, casapound, anpi e tutti gli altri possono continuare così.”

Da una conversazione personale via FB con una persona che stimo, e che voterà Sì al referendum.

Perchè i contrari alla riforma, escluso fortunatamente il sottoscritto, sono visti così (ed Il Fatto Quotidiano è virgolettato?).

:(

Il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.

Referendum costituzionale: Che tempo che fa, Fazio, Renzi, AGCOM, e la par condicio strapazzata

fazio_renzi_agcom

Domenica sera, 13 Novembre 2016, Fabio Fazio ha ospitato Matteo Renzi che ha fatto propaganda elettorale per il al referendum costituzionale del 4 Dicembre.

A me non sembra che la RAI, e l’AGCOM, stiano seguendo percorsi lineari, e garantendo gli stessi spazi, nelle stesse fasce orarie, al ed al No.

Naturalmente posso sbagliare, essendo incompetente, e non trascorrendo la mia vita davanti alla televisione.

In ogni caso, il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.

Referendum costituzionale: grande democrazia e rispetto nel Partito Democratico

fuori_dal_pd

Non è un buon segno che durante la settima edizione della Leopolda (un congresso parallelo? Una riunione di seguaci di Renzi?) vi siano stati cori da stadio contro gli esponenti della minoranza del Partito Democratico (sulla quale mi sono espresso criticamente), non messi immediatamente a tacere dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che questo voleva sentire, e questo ha cercato con le sue parole vuote da arringatore di folle plaudenti.

Colgo una certa voglia di vendetta nel Partito Democratico, che ha definitivamente perso la bussola, oltre i cosiddetti “valori di riferimento”.

Un Partito Democratico che si era presentato con un programma, sul quale ha ottenuto voti, nel quale si affermava che era finita l’era delle riforme costituzionali ottenute a colpi di maggioranza.

La mia idea di democrazia è un’altra, basata sul rispetto delle regole, sul mantenimento della parola data, sulla competenza, sul confronto dei punti di vista, sul rispetto delle istituzioni, dei ruoli, e dei cittadini.

Il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.

Referendum costituzionale: Renzi e Zagrebelsky su La7 si confrontano. Sì o No?

Il 30 Settembre 2016 RenziZagrebelsky sono stati ospiti di Mentana su La7, per confrontarsi sulla riforma costituzionale.

Il dibattito è lungo, ma utile.

Buona visione.

Il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.

Riforma costituzionale o riforma delle pensioni? Nessun dubbio per Boeri

pensioni

Grande è la confusione sotto il cielo del nostro Paese. Votando al referendum costituzionale del 4 Dicembre vi sarà un effetto positivo sulle pensioni.

Dunque le riforme Dini, Fornero non sono legate al tema pensioni. Se problemi ci sono, sono scaturiti da qualche articolo, introvabile, della Costituzione vigente.

Giusto rimuoverlo, e sistemare la faccenda.

Mi chiedo se anche per gli esodati (li avevate dimenticati, vero?) la Costituzione malvagia si sia scatenata.

Non credevo di vivere in un Paese di gente che parla a vanvera.

Il 4 Dicembre voterò NO.

Gli aggiornamenti sul tema “Referendum costituzionale” sono su Facebook.

NB Il referendum costituzionale non prevede quorum, essendo un referendum confermativo, e non abrogativo.